Milioni di pellegrini dal Papa, non solo per l’Anno della fede

Città del Vaticano
Città del Vaticano

E’ questo un passaggio delle indicazioni pastorali per l’Anno della fede, a cura della Congregazione vaticana competente.

Stando ai dati che la Prefettura della Casa Pontificia ha reso pubblici in questi giorni, i fedeli però sembra non abbiano atteso l’evento straordinario per comprendere

l’importanza del riferimento al Papa e per effettuare una visita nella Città Eterna.

Sono stati infatti 2.351.200 i fedeli che, nel corso del 2012, hanno partecipato a diversi incontri con Benedetto XVI: udienze generali (447.000) e particolari (146.800); celebrazioni liturgiche (501.400), Angelus e Regina Coeli (1.256.000).

Questi numeri si riferiscono solamente agli incontri che hanno avuto luogo in Vaticano e a Castel Gandolfo, e non includono altri eventi durante i quali migliaia di fedeli si sono riuniti attorno al Santo Padre, come i Viaggi apostolici in Messico e Cuba in primavera, e in Libano in settembre. Nel 2012 il Papa ha anche compiuto alcune visite pastorali in Italia, ad Arezzo-San Sepolcro, Emilia Romagna, Loreto e l‘Incontro internazionale delle famiglie a Milano, nel giugno scorso.

La Prefettura della Casa Pontificia ha precisato inoltre che si tratta di dati approssimativi, calcolati in base alle richieste di partecipazione agli incontri con il Papa e degli inviti distribuiti dalla Prefettura.

È stata nel contempo compiuta una valutazione del numero di presenze in momenti quali l‘Angelus e le grandi celebrazioni in piazza San Pietro. In totale, secondo le stime della Prefettura, in otto anni di Pontificato, 20.544.970 persone hanno partecipato agli incontri con il Santo Padre.